Tra strada e pista: a EICMA romba la nuova Aprilia Tuono V4 1100

Il motore V4 da 175 CV, le sospensioni e i freni, abbinati a un telaio da corsa offrono performance ineguagliabili

di

L’architettura a V stretta ha permesso la realizzazione di un motore con ingombro longitudinale incredibilmente ridotto, favorendo la centralizzazione delle masse

Tra strada e pista: a EICMA romba la nuova Aprilia Tuono V4 1100

Aprilia – Senza compromessi e senza rivali. Aprilia lancia sul mercato la nuova Aprilia Tuono V4 1100 RR, che porta sulla strada tutta la tecnologia e la potenza di una moto da superbike. Le maggiori innovazioni riguardano l’elettronica di bordo di Aprilia Tuono V4 1100 in cui spicca l’APRCAprilia Performance Ride Control -, il pacchetto di sistemi di controllo brevettato direttamente derivato dalla tecnologia vincente nel campionato mondiale Superbike, il più completo e raffinato tra quelli presenti nelle motociclette dello stesso segmento.

La gamma Tuono V4 1100 adotta l’evoluto Cornering ABS multimappa, sviluppato in collaborazione con Bosch per garantire la massima sicurezza su strada, senza nulla togliere alle performance in circuito. Il sistema 9.1 MP, dal peso e dimensioni davvero contenute, è in grado di ottimizzare la frenata e l’intervento dell’ABS in curva, grazie ad un algoritmo specifico che tiene costantemente sotto controllo differenti parametri come l’accelerazione laterale, la pressione esercitata sulla leva del freno anteriore, l’angolo di piega, di beccheggio e di imbardata, modulando l’azione dei freni a garanzia del miglior rapporto tra decelerazione e stabilità. L’ABS lavora all’unisono con il sistema RLM (Rear Liftup Mitigation) di Aprilia, che limita il sollevamento della ruota posteriore nelle staccate più decise. Il Cornering ABS, messo a punto secondo le indicazioni specifiche di Aprilia, è regolabile su 3 livelli di intervento ed escludibile. Per permettere a piloti di diversa esperienza e capacità di trovare la migliore combinazione possibile, ognuna delle tre mappature del Cornering ABS può essere combinata con una qualsiasi delle tre mappe del motore (Sport, Track, Race). Queste ultime sono tutte e tre “full power” e differiscono per il modo di erogare i 175 CV di cui è capace il V4 Aprilia, oltre che per la percentuale di freno motore a ognuna di esse dedicata.

La strumentazione digitale TFT a colori vanta eccezionali possibilità di visualizzazione. Alle due schermate selezionabili (Road e Race, entrambe con retroilluminazione notturna o diurna) corrispondono altrettanti indici rappresentati. In optional è presente la V4-MP, la piattaforma multimediale di Aprilia che permette di collegare lo smartphone al veicolo, introducendo un vero sistema di taratura corner by corner dei settaggi elettronici, i cui dati sono successivamente scaricabili su laptop (o direttamente sullo schermo dello smartphone) per l’analisi, come avviene nelle corse. La V4-MP include il sistema di infotainment, introdotto per la prima volta da Aprilia su Tuono V4, per la gestione dei comandi vocali e delle telefonate in entrata/uscita dal proprio smartphone.

Tuono V4 1100 è spinta da un quattro cilindri a V di 65° dalle caratteristiche uniche. L’architettura a V stretta ha permesso la realizzazione di un motore con ingombro longitudinale incredibilmente ridotto, favorendo la centralizzazione delle masse e la realizzazione di una ciclistica compatta. Gli interventi adottati in questa evoluzione del V4 italiano hanno permesso di aumentare l’affidabilità e le prestazioni generali, senza perdere nulla del gran carattere e del meraviglioso sound così amati dai motociclisti. Il propulsore adotta un impianto di scarico con silenziatore dotato di doppia sonda Lambda e valvola integrata. La centralina di controllo motore dispone di elevate capacità di calcolo ed è in grado di gestire l’innalzamento del regime di massima rotazione di 500 giri/min superiore al precedente modello. Per garantire massima affidabilità, diminuendo al contempo gli attriti, gli spinotti dei pistoni sono provvisti di trattamento superficiale DLC, mentre le teste di biella vantano un trattamento superficiale di honing. Le camere di combustione non sono più ottenute da un processo di fusione, ma da una più fine lavorazione meccanica a controllo numerico, mentre il cambio è provvisto di un sensore lineare che garantisce un funzionamento ineccepibile del gearshift.

L’impianto frenante anteriore Brembo proviene direttamente da quello di RSV4 e conta su una coppia di dischi in acciaio dal diametro di 330 mm, su cui agiscono le pinze M50 monoblocco e su una pompa radiale al manubrio. Aprilia Tuono V4 1100 Factory dispone inoltre di una pregiata forcella Ohlins NIX, completamente regolabile sia nell’idraulica che nel precarico molla. Questa unità fa risparmiare circa 400 grammi rispetto a quella della precedente serie ed è abbinata all’ammortizzatore posteriore e all’ammortizzatore di sterzo (anch’essi regolabili) della stessa marca.

La gamma Aprilia Tuono V4 1100 comprende due modelli contraddistinti da un diverso allestimento tecnico e da differenti varianti cromatiche: Tuono V4 1100 RR è disponibile in due accattivanti colorazioni, grigio Portimao e nero Assen, mentre la nuova grafica Superpole di Tuono V4 1100 Factory, rivista negli accostamenti cromatici in cui ora domina il nero e il rosso, recupera quello spirito decisamente anticonformista tipico della tradizione stilistica di Aprilia che pretende colori accesi e molto distintivi.

7th novembre, 2017

Tag:, , , , , ,

Lascia un commento





Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini