EICMA 2017: Harley-Davidson Sport Glide, agile in città e adatta ai lunghi viaggi [FOTO]

Novità della Casa di Milwaukee in anteprima mondiale

di

Harley-Davidson Sport Glide - Harley-Davidson presenta ad EICMA 2017 lo Sport Glide, nuova cruiser custom svelta in anteprima che si propone come compromesso ideale per girare con disinvoltura in città ed affrontare comodamente viaggi a lunga percorrenza.

EICMA 2017: Harley-Davidson Sport Glide, agile in città e adatta ai lunghi viaggi [FOTO]

Harley-Davidson ha scelto l’EICMA 2017 per presentare un’interessante novità che va ad ampliare la gamma 2018, lo Sport Glide. Si tratta di una moto custom adatta ad affrontare diverse situazioni sfruttando l’agilità negli spostamenti cittadini e il comfort da passista nei viaggi a lunga percorrenza.

Stilisticamente lo Sport Glide strizza l’occhio al gusto classico della gamma Touring Harley che viene combinato con forme inedite compatte e contemporanee. Questa nuova ed aggressiva cruiser custom del marchio americano è equipaggiata con una carenatura staccabile e con borse laterali. La nuova moto Sport Glide è disponibile in tre colorazioni: Vivid Black, Twisted Cherry e Silver Fortune.

Lo Sport Glide è il nono modello basato sulla piattaforma Harlay-Davidson Softail. Caratterizzata da un’accattivante combinazione di tecnologia e stile, la nuova moto è sfrutta il telaio progettato per essere leggero e rigido, offrendo così agilità e maneggevolezza superiore. Al telaio è fissato il motore V-Twin Milwaukee-Eight 107 con coppia elevata che garantisce accelerazione e ripresa di prim’ordine.

Dave Latz, Harley-Davidson Senior Product Planning Manager, ha detto: “Lo Sport Glide offre le capacità dinamiche emozionanti della nuova piattaforma Softail combinate con caratteristiche che lo rendono adatto alla guida di tutti i giorni nonché a viaggi su distanze maggiori. Il suo design ‘factory custom’ parla di prestazioni in chiave moderna e di stile contemporaneo“.

Brad Richards, Harley-Davidson Vice President Stile e Design dal canto suo ha affermato: “Lo Sport Glide presenta la vasta influenza della tradizione di design Harley-Davidson declinata in maniera contemporanea. La nuova carenatura, ad esempio, richiama in maniera evidente l’iconica maschera ‘batwing’ che caratterizza i modelli Touring, ma è stata sagomata per creare una forma più compatta e sportiveggiante. Il progetto Sport Glide ci ha dato un’opportunità unica di utilizzare ruote direzionali, la prima volta per questo tipo di applicazione al di fuori dei modelli CVO. Le razze sembrano proiettarsi dal centro al bordo del cerchio creando un senso di movimento anche quando la moto è parcheggiata. L’impressione di movimento è rafforzata dalla forma della carenatura, delle borse laterali e persino dal taglio dei terminali di scarico“.

L’Harley-Davidson Sport Glide incrementa il comfort di rider e passeggero grazie anche al sistema di raffreddamento a olio in corrispondenza delle aree più calde delle teste dei cilindri. Lo stile sportivo invece è sottolineato dallo scarico due in uno con terminale nero. Mentre a completare la dotazione di serie ci sono l’acceleratore a controllo elettronico e il cruise control. La moto americana è dotata di nuova forcella a steli rovesciati da 43 mm e di monoammortizzatore regolabile nel precarico. I cerchi Mantis in alluminio sono da 18 pollici all’anteriore e da 16 pollici al posteriore, avvolti da pneumatici Michelin Scorcher 31 ad alte prestazioni.

La moto propone una carenatura sagomata, fissata alla forcella anteriore con attacchi a sgancio rapido, facilitando così l’installazione e la rimozione. Inoltre per proteggersi ulteriormente dall’aria in optional è disponibile il parabrezza Light Smoke Windshield da 5,5 pollici al posto di quello di serie da 1,5 pollici. Sullo Sport Glide troviamo anche le borse rigide, con chiusura a chiave, con capacità di 25,5 litri.

Il motore Milwaukee-Eight 107 nero porta le cruiser Harley spinte dal Big Twin a un livello di prestazioni mai ottenuto prima; e questo vale anche per lo Sport Glide. I contralberi di bilanciamento eliminano le vibrazioni primarie al minimo, permettendo invece di avvertire il “carattere” del motore ai regimi e più elevati e in velocità. Il motore è fissato in modo rigido al telaio, soluzione che aumenta la rigidità torsionale dell’insieme e mette il rider in più diretta relazione con il gruppo motopropulsore.

7th novembre, 2017

Tag:, , , , ,

Lascia un commento





Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini