Honda CRF1000L Africa Twin 2018: il rinnovamento di un classico e una Adventure Sports [FOTO]

Tra le novità spicca il comando del gas Throttle by Wire

Honda CRF1000 Africa Twin e Adventure Sports – Rivista la nota moto da fuoristrada alla quale, considerando le diverse finezze tecniche, è affiancata una variante ancora più votata all'esplorazione
Honda CRF1000L Africa Twin 2018: il rinnovamento di un classico e una Adventure Sports [FOTO]Honda CRF1000L Africa Twin 2018: il rinnovamento di un classico e una Adventure Sports [FOTO]

La presenza di un comando del gas TBW (Throttle by Wire) legata a un’elettronica di bordo maggiormente funzionale, tra cui tre Riding Mode preimpostati e un quarto personalizzabile a più livelli selezionabili, ben sette dell’HSTC (Honda Selectable Torque Control), risultano alcuni degli aspetti più interessanti della nuova Honda CRF1000 Africa Twin. Assieme a questa, in occasione della nuova edizione di EICMA, in programma dal 9 al 12 novembre, è presente anche una variante ancora più caratteristica denominata Adventure Sports.

Africa Twin DCT standard 2018 nuovo colore

L’aspetto della nuova CRF1000 Africa Twin è subito riconoscibile, amplificato a sua volta dalle diverse tinte proposte: Candy Chromosphere Red; Grand Prix Red (Team HRC Rally colour); Matt Ballistic Black Metallic e Pearl Glare White (Tricolor).
Oltre al comando Throttle by Wire e alla sofisticata elettronica, il motore bicilindrico parallelo frontemarcia con testata Unicam a 4 valvole per cilindro da 998 cc, è abbinabile a un cambio manuale sei marce sempre in presa o una trasmissione sequenziale doppia frizione DCT che prevede una modalità di cambiata manuale “MT” (Manual Transmission), tramite selezione da palette al manubrio, e due modalità automatiche “AT” (Automatic Transmission) “D” (Drive) focalizzata sull’ottimizzazione di marcia e “S” (Sport) su tre livelli che ne esaltano il dinamismo.
Poi è presente anche una funzione “G”, richiamata attraverso un tasto sul cupolino e in qualsiasi programma d’impiego, che tramite una riduzione parziale dello slittamento delle frizioni e i passaggi di marcia, permette un maggior disimpegno negli articolati percorsi fuoristrada.

Africa Twin Adventure Sports 170821_DCT_RFQ

Rispetto al modello 2018, la versione Adventure Sports risulta differente per aspetto, considerando le sovrastrutture estese, il portapacchi tubolare, il parabrezza elevato, la forma più orizzontale della sella più sollevata di 50 millimetri (regolabile in altezza di 920/900 mm), i tubolari anti-urto e il paracoppa più protettivo, così come è più ampio il serbatoio di 5,4 litri, arrivando a contenere 24,2 litri di benzina. Anche il manubrio è più alto con manopole riscaldabili ed è presente anche una presa 12V.
La CRF1000L Africa Twin Adventure Sports è proposta solo in colorazione Tricolour, caratterizzata da un telaio bianco, un forcellone silver e grafiche celebrative dei 30 anni dal lancio della prima XRV650, risalente al 1988. L’aspetto è reso ancora più caratteristico dal doppio faro LED, riprendendo sempre una caratteristica della citata XRV650.

Africa Twin Adventure Sports 0281

La spinta è offerta dallo stesso bicilindrico parallelo frontemarcia da 998 cc dotato di testata Unicam a 4 valvole per cilindro, con un ingombro longitudinale simile a quello del bicilindrico della serie Honda 500. La pompa dell’acqua è collocata all’interno del carter frizione, sollecitata dal contralbero di bilanciamento anteriore. Medesimo meccanismo per la pompa dell’olio, azionata però dal contralbero di bilanciamento primario. La forma della testata Unicam, derivata dalla specialistica CRF450R, consente di ottenere una generosa luce a terra di 270 mm, superiore di 20 mm, se confrontata con la rinnovata versione 2018. Da quanto segnalato, valutando il serbatoio da 24,2 litri e grazie a un consumo medio stimato di 21,8 km/l (ciclo WMTC, versione DCT), l’autonomia risulterebbe superiore ai 500 km.
L’airbox con canali allungati, il contralbero di bilanciamento alleggerito e all’impianto di scarico rivisto, danno forma a una nuova tonalità e offrono uno spunto più vivace ai regimi intermedi, secondo quanto evidenziato dalla casa. Il comando del gas TBW (Throttle by Wire) con l’introduzione di un’elettronica di bordo più raffinata, con i già indicati tre parametri Riding Mode preimpostati più uno personalizzabile e ben sette scelte per l’HSTC (Honda Selectable Torque Control).

Africa Twin Adventure Sports 0060

Le caratteristiche doti di marcia sono legate poi al telaio a semi-doppia culla in acciaio. La collocazione della batteria dagli ioni di Litio dal peso già contenuto, dietro la bancata dei cilindri, favorisce un’ottimizzazione delle masse. Le stesse sospensioni di questa nuova versione hanno un’escursione maggiore. Nello specifico, una forcella Showa di tipo rovesciato a perno avanzato con steli da 45 mm totalmente regolabile, con attacco radiale per le pinze freno a 4 pistoncini firmate Nissin. Il profilo a margherita degli ampi dischi flottanti con un diametro da 310 mm esternano doti elevate in frenata. Mentre il monoammortizzatore, sempre Showa, risulta pluriregolabile con registro idraulico del precarico molla a pomello, per rendere più rapide le operazioni di set-up. La moto può essere equipaggiata con pneumatici alternativi per affrontare percorsi fuoristrada, che avvolgono cerchi anteriori a raggi da 21 pollici e posteriori da 18 pollici.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in EICMA 2017

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati