EICMA 2016, un successo anche dal punto di vista mediatico

Boom sui canali social e digitali

di

EICMA 2016, un successo anche dal punto di vista mediatico

EICMA 2016 – Eicma si conferma il Salone dedicato alle due ruote più importante del mondo, punto di riferimento senza eguali, non solo per presenza di pubblico, numero di espositori e operatori ma anche dal punto di vista mediatico, considerati i risultati, davvero importanti, ottenuti nell’edizione 2016 dell’Esposizione Internazionale del Ciclo e Motociclo, tenutasi alla Fiera di Rho-Milano dall’8 al 13 novembre 2016.

Il pubblico e gli espositori

Oltre all’aumento significativo del numero di espositori presenti a Eicma che, tra diretti e indiretti, si sono attestati a 1143, con un +8,55% rispetto al 2014, anno dell’ultima edizione in concomitanza con altre fiere, anche gli operatori sono cresciuti del 24% rispetto a due anni fa così come il pubblico, la cui affluenza ha fatto registrare una crescita del +9,38% nell’edizione di Eicma 2016.

Social ed App

Il boom più impattante di Eicma 2016 è stato quello riscontrato sui canali social e digitali. Nel periodo dal 7 al 13 novembre 2016, praticamente solo durante i giorni del Salone, sono stati ben 12.021.456 gli utenti unici che hanno visitato i contenuti della pagina Facebook di Eicma (+104,27% rispetto all’edizione 2015); 705.671 gli utenti unici che hanno interagito con i contenuti della pagina FB (+64,94% rispetto al 2015); 25.537.396 il numero di volte che un qualsiasi contenuto della pagina è stato mostrato a qualcuno (+47% rispetto al 2015); 6.708.891 gli utenti unici che hanno visto un post pubblicato sulla pagina (+182,07% rispetto al 2015); 759.550 le visualizzazioni specifiche dei contenuti video pubblicati (+306,02% rispetto al 2015). In 6 giorni di Fiera sono stati caricati 58 video sul canale Eicma di Youtube. In totale le visualizzazioni sono state 49.909 per un totale di 75.600 minuti guardati.
Successo, infine, anche per la nuova app EicmaLive, che è stata scaricata da 17.500 utenti nel corso della manifestazione.

Stampa e Web

Balzo in avanti anche per la carta stampata che ha prodotto un +29% di pubblicazioni relative a Eicma sui quotidiani e periodici nazionali, con ben 561 articoli nel 2016 contro i 434 nel 2015. Nel dettaglio, oltre il 60% degli articoli – 340 in totale – proviene da stampa nazionale mentre il resto riguarda giornali a diffusione locale o regionale. La gran parte delle notizie, naturalmente, ha interessato il vastissimo mondo del Web, che ha prodotto un totale di 3.321 articoli a riguardo di Eicma 2016: anche in questo caso si è assistito a un notevole incremento di copertura mediatica per Eicma, dato che lo scorso anno online erano stati pubblicati circa 2.358 articoli a riguardo dell’Esposizione Internazionale del Ciclo e Motociclo, ovvero quasi mille in meno, con un aumento quindi del 40,8%. Per quanto riguarda il sito www.eicma.it, completamente riprogettato per l’edizione di quest’anno, durante il mese di settembre 2016, gli utenti si sono così distribuiti: 21.218 utenti registrati, 1.732.080 visualizzazioni totali (+84,20% rispetto all’edizione 2015).

TV e televisioni

Eicma 2016 ha dunque registrato un grosso balzo in avanti dal punto di vista della presenza mediatica, che quest’anno ha visto l’Esposizione Internazionale del Ciclo e Motociclo presente in maniera davvero massiccia su tutti i principali canali di informazione. Per quanto riguarda la TV, Eicma 2016 annovera servizi televisivi dedicati, che hanno fatto registrare addirittura un incremento del 48,65% vs 2015: quest’anno sono stati infatti 165 i servizi televisivi incentrati sull’Eicma di Milano contro i 111 dell’anno scorso. Nello specifico, ben 139 sono stati i canali TV nazionali che hanno mandato in onda servizi o speciali su Eicma 2016 e le tantenovità presenti all’Esposizione Internazionale del Ciclo e Motociclo di Milano.

14th dicembre, 2016

Tag:,

Lascia un commento





Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini