WP_User Object
(
    [data] => stdClass Object
        (
            [ID] => 13
            [user_login] => Alberto Lattuada
            [user_pass] => $P$BkdROj2EpeazSWOS1UHNlABN6gXVW61
            [user_nicename] => alberto-lattuada
            [user_email] => info@maneki.it
            [user_url] => 
            [user_registered] => 2014-08-27 14:11:25
            [user_activation_key] => $P$BRVdLjTVwzINf4BkUxtT.QilbbIEW4.
            [user_status] => 0
            [display_name] => Alberto Lattuada
        )

    [ID] => 13
    [caps] => Array
        (
        )

    [cap_key] => wp_capabilities
    [roles] => Array
        (
        )

    [allcaps] => Array
        (
        )

    [filter] => 
)

Benelli, lo storico Leoncino e’ stato dichiarato fallito

Nel 2005 era stata acquistata dal Qianjiang Group

Benelli, lo storico Leoncino e’ stato dichiarato fallitoBenelli, lo storico Leoncino e’ stato dichiarato fallito

Benelli – La Benelli Qj di Pesaro, la storica azienda del Leoncino produttrice di moto e scooter, acquistata nel 2005 dalla multinazionale cinese Qianjiang Group, è stata dichiarata fallita dal tribunale di Pesaro.

Il fallimento è stato dichiarato il 19 luglio scorso e il tribunale ha nominato come curatore il commercialista Vincenzo Galasso. Il termine per il deposito dell’ammissione allo stato passivo è stato fissato al 26 settembre. La sentenza ha sorpreso il management dell’azienda. “Il credito vantato dalla società fornitrice che ha proposto l’istanza (120mila euro; ndr), era stato a suo tempo contestato, anche se, ai fini della risoluzione della questione, Benelli aveva manifestato l’intenzione di procedere al pagamento, come in effetti sta facendo. Benelli sta già organizzando il reclamo alla Corte D’Appello di Ancona, in quanto il proprio bilancio è solido e dispone di liquidità sufficiente per l’adempimento delle obbligazioni assunte.” si legge in una nota del marchio italiano.

Piu’ di cento anni di storia alle spalle, sette campionati del mondo vinti con piloti come Renzo Pasolini e Jarno Saarinen, la Benelli e’ stata una delle prime aziende storiche del Made in Italy a passare in mano cinese.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Benelli

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati

Benelli

Benelli: otto novità per stupire EICMA [VIDEO LIVE]

La casa ha presentato i nuovi 402 S, 752 S, BN 125, l’Imperiale 400, Leoncino 250, Leoncino 500 Sport, TRK 251 e la TRK 502 X.
Benelli – In casa Benelli hanno fatto le cose in grande stile e in occasione della 75esima edizione di EICMA

Benelli, lo storico Leoncino e’ stato dichiarato fallito

Nel 2005 era stata acquistata dal Qianjiang Group

di 23 luglio, 2016
Benelli, lo storico Leoncino e’ stato dichiarato fallitoBenelli, lo storico Leoncino e’ stato dichiarato fallito

Benelli – La Benelli Qj di Pesaro, la storica azienda del Leoncino produttrice di moto e scooter, acquistata nel 2005 dalla multinazionale cinese Qianjiang Group, è stata dichiarata fallita dal tribunale di Pesaro.

Il fallimento è stato dichiarato il 19 luglio scorso e il tribunale ha nominato come curatore il commercialista Vincenzo Galasso. Il termine per il deposito dell’ammissione allo stato passivo è stato fissato al 26 settembre. La sentenza ha sorpreso il management dell’azienda. “Il credito vantato dalla società fornitrice che ha proposto l’istanza (120mila euro; ndr), era stato a suo tempo contestato, anche se, ai fini della risoluzione della questione, Benelli aveva manifestato l’intenzione di procedere al pagamento, come in effetti sta facendo. Benelli sta già organizzando il reclamo alla Corte D’Appello di Ancona, in quanto il proprio bilancio è solido e dispone di liquidità sufficiente per l’adempimento delle obbligazioni assunte.” si legge in una nota del marchio italiano.

Piu’ di cento anni di storia alle spalle, sette campionati del mondo vinti con piloti come Renzo Pasolini e Jarno Saarinen, la Benelli e’ stata una delle prime aziende storiche del Made in Italy a passare in mano cinese.

http://moto.motorionline.com/2016/07/23/benelli-lo-storico-leoncino-dichiara-fallimento/