Husqvarna, vendite record nel 2014

Sono circa 6000 le moto da cross vendute in tutto il mondo

di

Husqvarna, vendite record nel 2014

Husqvarna – Appena un anno dopo essere stata acquisita dal CEO di KTM Stefan Pierer Husqvarna Motorcycles ha registrato un record assoluto di vendite che ha toccato quota 16.337 unità. Si tratta del bilancio più positivo per il marchio svedese nel corso dei suoi 111 anni di storia.

Con queste vendite record Husqvarna ha realizzato oltre 100 milioni di fatturato, una metrica fondamentale per continuare a farsi notare all’interno del mercato e, soprattutto, per mettersi in luce nei confonti della stessa KTM. Mettendo questi numeri in prospettiva Husqvarna ha venduto 10.700 unità nel 2012, l’ultimo anno in cui è stata sotto “l’ombrello” di BMW Motorrad, e questo significa che in un periodo di due anni al fianco di KTM il marchio svedese ha fatto registrare un crescita nelle vendite pari al 50%. Husqvarna ha visto questa crescita soprattutto nel suo segmento enduro, con circa 6000 moto da cross vendute in tutto il mondo nel solo 2014.

Mentre il tasso di crescita è impressionante il marchio svedese è ben lungi dall’essere autosufficiente. Per fortuna ci si può aspettare che questi numeri possano continuare a crescere, soprattutto qualora il marchio decidesse di spingersi maggiormente nel segmento stradale. E’ in fase di sviluppo, infatti, la gamma stradale by Husqvarna, anticipata dalle potenti supermotard FS 450 e 701 e dai concept 401 Vitpilen e 401 Svartpilen. inoltre, il marchio svedese ha anche di fronte una lunga strada da percorrere per sviluppare la propria rete di vendita, soprattutto in Nord America, che è un mercato chiave per il brand. Speriamo, quindi, che Husqvarna possa mantenere questo slancio mettendo in evidenza alcuni modelli accattivanti sia nell’off-road sia nel segmento stradale, allo stesso tempo.

31st gennaio, 2015

Tag:, , , , , , ,

Lascia un commento





Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini