Moto Apple, la famosa mela di Cupertino “morsica” la MV Agusta Brutale 800

Ha preso il nome di One per la sua unicità

di

Moto Apple, la famosa mela di Cupertino “morsica” la MV Agusta Brutale 800

Moto Apple – E’ nata la Moto Apple. Sì, proprio quella della mela morsicata, anche se parlare propriamente di moto sembra decisamente forzato. Infatti quella customizzata e presentata dall’italiana Officine Gp Design, dei fratelli Pozzato e di Andrea Brunazzi, è una MV Agusta Brutale 800 che monta gadget provenienti da Cupertino, sede della Apple, e che è stata ribattezzata per la sua unicità, One.

I designer specializzati nella produzione di due ruote uniche, a tiratura limitata, delle Officine Gp Design, con sede a Torino, hanno sviluppato il progetto integrando alla scocca originale della Mv Agusta Brutale 800 due iPod Touch, che fanno le veci degli specchietti retrovisori e mostrano la strada grazie a una telecamera posteriore, ed un iPad Mini, al posto del cruscotto, che indica i dati della moto grazie a un software sviluppato ad hoc, che ospita la app “Flag Me”, un servizio di geolocalizzazione di emergenza, e naturalmente il navigatore integrato.

Per ora non vi è alcuna conferma su chi possa essere il committente di questa particolare versione di Mv Agusta Brutale 800 “marchiata” Apple, l’unica certezza è quella di avere di fronte un esemplare più unico che raro che non potrà però, ancora, solcare le strade, dato che non è omologato per viaggiare su strada, ma che già si erge a pioniere dell’ulteriore sviluppo tecnologico di bordo delle future due ruote.

Luca Pozzato e Andrea Brunazzi, fondatori della Officine Gp Design, sono concordi nel sostenere che la One non sia da ritenersi un prodotto per soli maniaci, ma bensì un evoluzione del concetto di moto, dove il conducente può personalizzare veramente all’estremo la sua esperienza di guida.

10th ottobre, 2014

Tag:, , , , , , , , ,

Lascia un commento





Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini