EBR 1190 RX, una supersportiva per il ritorno della Buell

Dal 2014 una nuova superbike nel segno di Erik Buell

di

EBR 1190 RX, una supersportiva per il ritorno della Buell

La ricetta per il rilancio Buell?? Erik Buell in persona ed un ingente iniezione di liquidità “indiana”, il gioco è fatto. O meglio, la moto è fatta e si chiama EBR 1190 RX dove il nome del creatore è tutto nella sigla, con uno style che va a richiamare, senza eccessi, il passato Buell (in casa Harley Davidson), compreso il potente V-Twin Rotax 1190 cc. Questa moto è già in rilievo nel campionato AMA Superbike – in versione RS – e porta sulla versione stradale gran parte della tecnologia in essa contenuta.

E’ una Buell non c’è dubbio, più la si guarda e più gli inconfondibili tratti della Casa americana emergono. Moto piccola, compatta, stile spigoloso con poche curve, codino sottile pronto-gara. Quel disco perimetrale anteriore da 386 mm è una vera e propria firma, morso da una pinza con ben 8 pistoncini, alla quale sono stati aggiunti specifici condotti per il raffredamento! Il cupolino è molto simile a quello già visto sulla Buell 1125R, ma qui il faro è singolo e verticale, lo sguardo è decisamente bellicoso.

Il telaio è una struttura in alluminio, piuttosto corposa nelle forme vista la presenza nelle sue cavità del serbatoio del carburante per un totale di 17 litri. Il motore bicilindrico a V di 72° eroga 185 cv di potenza a 10.600 giri/min e ben 138 Nm di coppia massima ad 8.200 giri/min; il rapporto peso/potenza molto vicino “all’unità”, dimostra il potenziale di questa superbike made in USA. Per gestire questa grande riserva di potenza è presente un controllo di trazione con 21 modalità di funzionamento. Bello lo scarico dal look “black”, una bocca da fuoco che nasce in due tubi dalla parte inferiore della moto (dov’è collocato il catalizzatore) sale verso l’alto e si riunisce in un piccolo silenziatore. Tutto Showa il reparto sospensioni, davanti c’è una BPF (Big Piston Fork), dietro un mono che lavora senza interposizione di leveraggi.

La moto arriverà presto in Europa e per ora si sa solo che negli States costa l’equivalente di 14.000 euro. I colori saranno il rosso, nero e giallo.

31st dicembre, 2013

Tag:, , ,

Lascia un commento





Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini