Scooter contraffatti dai cinesi, la Finanza all’EICMA 2011

di

Scooter contraffatti dai cinesi, la Finanza all’EICMA 2011

Non solo orologi, borse e accessori. Anche gli scooter finiscono nel mirino delle cineserie e dei tentativi di clonazione. E senza neanche troppe preoccupazioni i modelli copiati vanno in esposizione all’EICMA 2011, il salone internazionale del motociclo in corso di svolgimento a Milano.
È stato perciò inevitabile per la Compagnia di Rho della Guardia di finanza sequestrare quel modello di scooter cinese a tre ruote in quanto “assai simile” all’MP3 della Piaggio. In particolare si tratta dell’YB 250 ZKT, prodotto da Kaitong Motor con il marchio Yiben, fatto sgombrare in fretta e furia dal padiglione 10 della fiera.
A sorprendere non sarebbe stata solo la somiglianza (sarebbe stata imitata perfino la meccanica della moto originale con le ruote anteriori indipendenti e basculanti che facilitano l’ingresso in curva), ma anche la poca eleganza nella decisione di esporre lo scooter a una manciata di metri dallo stand della Piaggio.
La società di Pontedera, nel ringraziare le Fiamme Gialle “per l’attività svolta a tutela dei diritti di proprietà industriale e del design delle aziende italiane”, ha evidenziato come “il disegno del prodotto si presenta assai simile al modello comunitario relativo allo scooter MP3” di sua titolarità e che, come tale, “può costituire contraffazione”.
A ogni modo, la pattuglia cinese presente all’edizione numero 69 dell’EICMA non si è limitata alla Kaitong Motor e al presunto caso di contraffazione. Fra gli espositori, infatti, ci sono Baotian Motorcycle, Huoniao, Meiduo, Rhon, Sanyou, Senke, Zhen Hua Manufacture, Znen Motor, Zontes.

12th novembre, 2011

Tag:, , , , ,

Lascia un commento





Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini