EICMA 2011, Piaggio tra tradizione e innovazione

EICMA 2011, Piaggio tra tradizione e innovazioneEICMA 2011, Piaggio tra tradizione e innovazione

Fedele al suo ruolo di primo costruttore europeo nel settore delle due ruote, Piaggio è pronta a recitare un ruolo da protagonista nell’imminente salone internazionale del motociclo di Milano. All’EICMA 2011, in programma da domani fino a domenica, il gruppo di Pontedera esibirà una serie di novità sia nell’ambito degli scooter che delle moto.

Per prima cosa occorre citare la Vespa Quarantesi. Nome e aspetto richiamano quel prototipo MP6 da cui tutto ebbe inizio, ma se ne distacca per una lunga serie di caratteristiche tecniche. A partire dal propulsore modernissimo che promette consumi ridotti e un considerevole risparmio di emissioni sia gassose che sonore.
Non poteva mancare Moto Guzzi. Innanzitutto perché questo è l’anno del 90esimo anniversario della sua nascita. In seconda battuta perché il costruttore ha deciso di proporre la nuova V7 in tre versioni, due turistiche e una sportiva. Il punto in comune è il bicilindrico trasversale a V di 90 con trasmissione a cardano e telaio a doppia culla.
Non passano inosservati Beverly SportTouring (motore 350 e pneumatico posteriore da 150/70) e Piaggio X10. Quest’ultimo, in particolare, declinato nelle tre diverse motorizzazioni 125, 350 e 500, è equipaggiato con computer di bordo con schermo LCD, triplo vano porta oggetti, doppio sistema ABS e ASR e comandi retroilluminati.
La serie Aprilia si arricchisce con l’SRV 850. La caratteristica distintiva è la presenza del motore per scooter 850 cc bicilindrico a V di 90. Con la sua potenza massima di 76 CV e la coppia massima di 76,5 Nm, diventa uno dei top della categoria. L’SR Motard, invece, volge lo sguardo alle strade della città e a uno stile di guida agile e deciso.
La nuova proposta a ruota alta di Derbi (14 pollici), infine, è il Variant Sport con le sue due motorizzazioni 50 2T e 125 4T.
La conferenza di presentazione si è rivelata un’occasione utile per il presidente e amministratore delegato del gruppo, Roberto Colaninno, per fare il punto della situazione: “Questo è un momento difficile per l’economia, che soffre della crisi, ma che conferma la validità dei nostri prodotti. Apriremo nei prossimi sei mesi un nuovo impianto in India per produrre Vespa, scooter e quattro ruote e un impianto in Vietnam. Paesi che ci hanno stupito per la grande capacità di sviluppo e dove andiamo a conquistare mercati dominati dai grandi costruttori giapponesi”.

Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Eventi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Articoli correlati