Valentino Rossi, bene a Misano, ma il Sachsenring rimane in dubbio

di

Valentino Rossi, bene a Misano, ma il Sachsenring rimane in dubbio

Giusto per non lasciare sopita l’epopea Valentino-infortunio-Ducati e la saga delle peripezie del motomondiale, è corretto ragguagliare i lettori su quello che è accaduto ieri, a Misano: come già saprete – edotti sulle ultime vicende che portano la firma del Dottore –, durante la giornata decorsa, Valentino ha effettuato alcuni test sul circuito con una Yamaha YZF-R1 fornita e preparata dal Team Superbike del costruttore e destinata al Campione di Tavullia ed alla sua scuderia Fiat Yamaha.

Rossi ha effettuato circa 26 giri in pista, suddivisi in due lacerti di 11 giri prima e di 15 dopo: sebbene la sua proverbiale pervicacia, egli non è riuscito a migliorare il tempo fatto segnare durante l’ultimo evento Superbike sullo stesso tracciato di Misano, invero ragguardevole per un pilota giunto fresco fresco da una frattura.

Valentino ha definito il test positivo, sebbene – lo ribadisce lui stesso – una gara di MotoGP sia qualcosa di molto più gravoso rispetto al test di ieri, che aveva il compito di misurare le reali condizioni e di decretare termini di guarigione, decorso del post-operazione e tipologia di riabilitazione da seguire.

Tuttavia, quantunque i sorrisi e gli auspici più positivi, Rossi ha lamentato dolori alla spalla, all’anca ed al ginocchio, una mancanza d’energia nella spalla che è riuscito a recuperare al termine della prova, riuscendo ad acquisire persino un miglioramento nella sensazione all’anca. Il Dottore ha espresso il suo commento querulo solo alla conclusione della sua esperienza, confermando che vorrebbe tornare a gareggiare proprio al Sachsenring, in Germania, tra dieci giorni, ma ammette che sia ancora troppo presto per dirlo.

Un vorrei ma non posso? Anche i nostri giudizi si formulano anzitempo e la mancanza di dettagli del bollettino medico non suffraga alcuna tesi. Di conseguenza, attendiamo il nuovo risvolto di una vicenda sempre più arzigogolata. Nella suspance più assoluta, che potrebbe durare anche sino al MotoGP di Brno.

8th luglio, 2010

Tag:, ,

Lascia un commento





Copyright © 2011 Motorionline S.r.l. - Dati societari - P.IVA 07580890965
Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Milano in data 20/01/2012 al numero 35
Direttore Responsabile : Lorenzo V. E. Bellini